Studenti di Medicina fanno pratica con la realtà virtuale.

Studenti di Medicina fanno pratica con la realtà virtuale.

Muoversi in sala operatoria stando seduti in aula: a Pavia gli studenti di Medicina fanno pratica con la realtà virtuale.

Più di cento studenti la scorsa settimana hanno assistito a un intervento di chirurgia vascolare tramite visori di realtà virtuale, seduti nell’aula dove ogni giorno ascoltano le lezioni dei professori.

E’ stata la prima volta in Italia. L’esperimento didattico, riuscito con successo, potrebbe essere l’inizio di un nuovo percorso per il panorama nazionale delle scuole di specializzazione di Chirurgia italiane.

Gli studenti hanno indossato i visori e hanno potuto vedere un video registrato con speciali telecamere che riprendono a 360 gradi un intervento di “stenting carotideo”.

Nella lezione è stato spiegato agli studenti cosa succede in sala operatoria e qual’è la giornata di un chirurgo. Lo studente era coinvolto e poteva vedere qualsiasi dettaglio della sala operatoria. Poteva partecipare in prima persona all’intervento pur non essendo lì fisicamente.

I vantaggi didattici di questa tecnologia sono enormi: non solo permette di spiegare nel dettaglio determinati interventi e patologie, ma permette di evitare le problematiche correlate alla presenza di più di 100 studenti in sala operatoria legate, per esempio, alla privacy del paziente e alla sterilità dell’ambiente operatorio.

Tutto questo noi riusciamo a superarlo grazie alla realtà virtuale”.

 

 


fonte:businessinsider.com